Cerca
  • Gaia Giancaspro - Guida

10 cose da vedere a Berlino

Aggiornato il: 8 ott 2018

La capitale della Germania è un luogo a dir poco meraviglioso, nasconde segreti a molti sconosciuti e attrazioni famose in tutto il mondo. In qualità di guida turistica certificata, posso affermare che ci vuole molto tempo per esplorare approfonditamente la città, ma in questo articolo vi guiderò nella sua visita dettagliandovi quali sono le 10 cose da vedere a Berlino, necessariamente!


Torre della televisone, Berlino. Photo by Wouter de Koster on Unsplash

1) Check Point Charlie


Checkpoint Charlie è una delle più famose attrazioni della città di Berlino.

Le torri di avvistamento di quello che un tempo era un punto di controllo militare non ci sono più e il Muro che le collegava è scomparso. Il luogo resta comunque tra i più visitati, poiché simbolo di quei pochi varchi esistenti tra le due città. Infatti, durante la divisione, Checkpoint Charlie è stato il più importante punto di passaggio (checkpoint) tra quelli controllati dagli americani. Sicuramente più importante di Checkpoint Alpha e Checkpoint Bravo che si trovavano in punti diversi e meno centrali.

Nessun altro luogo al mondo è stato testimone delle tensioni della Guerra Fredda e del conseguente pericolo di un Terzo Conflitto Mondiale come il Checkpoint Charlie a Berlino. Negli anni successivi al 1961 è stato teatro di tentativi di fughe spettacolari che, non di rado, si sono risolte con la morte di coloro che anelavano ad una vita migliore all'Ovest.


2) East Side Gallery


La East Side Gallery è un tratto del Muro di Berlino che corre lungo il fiume Sprea.

Con oltre un centinaio di murali originali che si snodano per 1,3 chilometri, è la più lunga galleria d´arte a cielo aperto in tutto il mondo. Dopo la Caduta del Muro, nel 1989, moltissimi artisti accorsero a Berlino per prendere parte a quello straordinario evento. Il mondo stava improvvisamente cambiando. Alcuni famosi dipinti come il Bruderkuss, bacio della fratellanza socialista di Dimitrji Vrubel, sono ormai universalmente popolari. Non è un caso se l'East Side Gallery si sia aggiudicata un posto sul podio delle 10 cose da vedere a Berlino...


3) Memoriale dell'Olocausto


Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa. Photo by Jace Grandinetti on unsplash.

Da non perdere è il Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa.

È stato realizzato nel 2005 per rievocare la memoria di quegli ebrei che persero la vita durante gli anni del Nazionalsocialismo. Il Memoriale si trova in uno dei luoghi più centrali della città perché dichiaratamente si voleva che tutti lo dovessero vedere.

È stata, da parte della Germania democratica, un'esplicita ammissione di responsabilità nei confronti dei tragici eventi.

Si tratta di 2711 stele in cemento sistemate su una superficie ondulata.

Siffatta originale forma è finalizzata a stimolare l´immaginazione del visitatore affinché percepisca quel senso di insicurezza e imminente pericolo vissuto dalla comunità ebraica negli del Nazionalsocialismo.

Il percorso attraverso i blocchi di cemento di diversa dimensione conduce al Luogo dell'Informazione che documenta, in modo assolutamente inedito, la persecuzione e lo sterminio degli ebrei in Europa. Gigantografie retroilluminate di lettere originali, inviate dai prigionieri dei campi di concentramento, nonché numerose altre illustrazioni contestuali catturano immediatamente l´attenzione del visitatore invitandolo a riflettere. (Ingresso gratuito, chiuso il lunedì mattina).


4) Porta di Brandeburgo


Durante anni in cui la Germania era divisa la Porta di Brandeburgo non era raggiungibile né dai berlinesi, né dai turisti. Si trovava, infatti, in quella zona di stretta sorveglianza a ridosso del Muro, pattugliata solo dai soldati di confine della Repubblica Democratica. Per questa ragione la Porta di Brandeburgo è stata a lungo il simbolo della divisione e delle limitazioni imposte ai cittadini di Berlino.

Qui, il 22 dicembre 1989, si riversarono oltre 100.000 persone per festeggiare l´apertura del varco subito dopo la caduta ufficiale del Muro (9 novembre 1989) e qui si riunirono altrettanti giubilanti per celebrare il primo Capodanno della nuova Germania unita, la notte di San Silvestro dello stesso anno.

La Porta di Brandeburgo fu realizzata tra il 1788 e il 1791 su progetto dell'architetto Carl Gotthard Langhans, ispirato ai propilei dell'Acropoli di Atene. È l'unica porta ancora esistente delle originarie 18 di Berlino, voluta dal re prussiano Federico Guglielmo II al fine di valorizzare e decorare il famoso viale di Unter den Linden.


5) Cose da vedere a Berlino: il Reichstag


Cupola del Reichstag, Berlino.


Il Reichstag è, dal 1990, sede del Parlamento tedesco (Bundestag) ed uno dei Monumenti più visitati di Berlino grazie alla sua posizione centralissima. Vi sono visite guidate gratuite messe a disposizione dall´amministrazione dello stesso edificio.

Vi è inoltre la possibilità di accedere alla sua meravigliosa cupola di vetro realizzata dall'architetto Sir Norman Foster agli inizi degli anni '90: la cupola è una stupefacente attrazione per i turisti, ma anche per gli stessi abitanti di Berlino!

L'edificio del Reichstag fu costruito tra il 1884 e il 1894 su progetto dell'architetto Paul Wallot, che fondeva armonicamente elementi di classicismo, rinascimento e barocco.

Nel 1871 Berlino diventava Capitale del neo proclamato Impero Tedesco (Primo Reich) e il Palazzo del Reichstag, con il suo stile rappresentativo e monumentale, la sede del nuovo Governo.


6) Isola dei Musei a Berlino


Nella lista delle 10 cose da vedere a Berlino, non poteva mancare di certo

l'Isola dei Musei (Museumsinsel). È annoverata fra i siti europei di estrema rilevanza culturale. Nel 1999 è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO in quanto riconosciuta come unica al mondo per le sue caratteristiche sia architettoniche che culturali.

L´isola ospita, infatti, ben cinque musei edificati tra il 1824 e il 1930 e internazionalmente noti per il valore delle collezioni esposte: Altes Museum, Neues Museum, Alte Nationalgalerie, Bode-Museum e Pergamonmuseum.

La maggior parte delle opere che vi si trovano provengono dalle collezioni private dei reali prussiani. Tra i predetti musei, il più conosciuto è il Pergamon che, grazie alle imponenti ricostruzioni archeologiche dell´Altare di Pergamo, della Porta del Mercato di Mileto, della Porta di Ishtar e della facciata del Palazzo di Mshatta, è ormai considerato il museo dell´antichità più importante del mondo.


7) Cosa visitare a Berlino? Potsdamer Platz


Potsdamer Platz è sicuramente la piazza più spettacolare di Berlino.

Vi si trovano edifici di ultimissima generazione, tra i più moderni al mondo.

Tali costruzioni dal design avvenieristico sono state edificate nella zona a ridosso del doppio Muro chiamata striscia della morte.

Potsdamer Platz è rimasta un luogo tetro e desolato per circa 40 anni.

Nessuno osava avventurarvisi. Solo dopo la caduta del muro si decise di ridare lustro alla piazza invitando alcuni tra i più celebri architetti del mondo a occuparsene.

È stato un maxi concerto dei Pink Floyd chiamato, per l'appunto, The Wall e svoltosi nel 1990, a rianimare per la prima volta quei luoghi ormai dimenticati e che oggi attraggono migliaia di visitatori ogni anno.

Si trovano qui la Torre Daimler, un enorme edificio in vetro e pietra, realizzata dall'architetto Renzo Piano; il famoso Sony Center progettato da Helmut Jahn e considerato un capolavoro dell´arte moderna e, infine, la Torre in mattoni di Hans Kollhof, un grattacielo alto piú 10o metri in stile Art-déco anni '20. Gli ultimi due piani di quest'ultimo edificio offrono al visitatore una vista spettacolare sulla città di Berlino e sono raggiungibili con l´ascensore più veloce del mondo (25 piani in soli 20 secondi!).

Sempre a Potsdamer Platz si trova il museo del Cinema e la Star Boulevard, sulla quale, ogni febbraio, in occasione del celebre festival del Cinema, Berlinale, ormai alla 69ma edizione, passeggiano attori e registi di fama internazionale.


8) Il mercato delle pulci a Mauerpark


Mauerpark era una volta un parco attraversato da una parte del Muro. Mentre a quel tempo non vi si incontrava facilmente anima viva, oggi, tutte le domeniche, centinaia di turisti, nonchè di berlinesi vi si riversano per godersi le numerose attrazioni del mercato delle pulci più grande di Berlino. Vi sono decine e decine di bancarelle dell'usato, della moda vintage e del design made in Berlin. Numerose le caffetterie e i chioschi dello street food con prodotti da tutto il mondo. Da non perdere gli spettacoli gratuiti all'aperto presso l'anfiteatro di Mauerpark: mimi, musicisti e tantissimi artisti da strada allieteranno lo shopping e i pick-nick improvvisati sui grandi prati circostanti!


9) Giro in barca di Berlino


Tra le 10 cose da fare a Berlino necessariamente, il giro in barca o battello sul fiume Sprea è una bellissima esperienza alternativa al percorso a piedi. Il fiume taglia la città in orizzontale ed è navigabile. Dall'acqua si potranno ammirare tutti i monumenti e le attrazioni più importanti della città: l'Isola dei Musei, la Torre della Televisione, il quartiere governativo con i nuovissimi edifici della Cancelleria, nonchè parte del Reichstag. È possibile, inoltre, prenotare escursioni pomeridiane e serali su battelli di medie dimensioni, sui quali è gradevole cenare, immersi nell'atmosfera indimenticabile della città illuminata, con musica dal vivo. Se, invece, si vuole esplorare Berlino dall'acqua in solitudine, si consiglia di noleggiare canoe, o pedalò, in uno dei tanti porticcioli lungo il fiume Sprea.

10) Birrificio Berliner-Kindl-Schultheiss


Imperdibile una visita al birrificio più antico di Berlino.

Il Berliner-Kindl-Schultheiss fu fondato nel 1842 ed è ancora attivo.

Lo stabilimento si trova nel quartiere di Alt-Hohenschönhausen e propone visite guidate che possono variare da 1 ora e mezza a 3 ore a seconda dell'itinerario che si sceglie.

Si consiglia la degustazione dei diversi tipi di birra accompagnata da vari menù tipici proposti dal bistrot in stile tedesco, presente all'interno dello stabilimento. Da non perdere i Würsteln (salsicce), le Schnitzeln (cotolette alla milanese) e le imancabili Kartoffeln (patate preparate in vario modo: al forno, a insalata, saltate in padella con cipolla e speck). I prezzi d'ingresso e delle degustazioni sono davvero contenuti.

Le spiegazioni vengono proposte in tedesco e su prenotazione in inglese, pertanto si consiglia di avvalersi di una guida che possa accompagnarvi e tradurre per voi i segreti della produzione della bevanda più gradita della città!


Ora conosci le 10 cose da vedere a Berlino.


Da quale inizierai?


1,764 visualizzazioni3 commenti

Gaia Giancaspro          Urban Strasse 28A - 10967 Berlin      gaiagianca@gmail.com       P.I./St.-Nr. 14 307 60432

© 2023 by YOLO.

Proudly created with Wix.com